Mangiare biologico significa aver cura del nostro benessere, se è bio è meglio.

La nostra salute, il benessere, l’essere in forma e avere tutta l’energia per mantenere il nostro corpo vigoroso dipendono da ciò che mangiamo. Spesso il carrello della spesa viene riempito in modo automatico, senza nemmeno leggere le etichette e senza conoscere quali sono i prodotti migliori per noi e per tutto l’ambiente. Prendere dallo scaffale una confezione di prodotti biologici può apparire un gesto semplice e banale. Ma così non è: scegliere il biologico significa compiere una serie di scelte, precise e consapevoli. Decidere di allungare la mano e prendere un prodotto biologico è un atto concreto che non solo permettere di mangiare prodotti ottimi, ma può fare la differenza per i produttori, per preservare l’ambiente in cui viviamo e per garantire un mondo migliore a noi come a tutti quelli che verranno.  

Tutti
i perché del bio

Un ambiente
più pulito e più sano

L’agricoltura biologica rispetta l’ambiente proteggendo i suoi delicati equilibri. Le tecniche di produzione naturali limitano l’inquinamento atmosferico e delle acque, evitano lo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali e l’erosione del suolo, scongiurano l’estinzione di organismi utili e preservano la biodiversità ambientale.

Terreni più fertili

L’agricoltura biologica migliora le condizioni del terreno e salvaguarda la fertilità naturale dei campi. Con la rotazione delle colture, l’uso di sostanze organiche e lavorazioni “leggere” mai intensive, l’agricoltura biologica mantiene sani i terreni, condizione fondamentale per produrre frutti sani.

Ricerca e innovazione

L’agricoltura biologica non è un ritorno al passato. I sistemi produttivi e le tecniche di produzione sono frutto di professionalità nuove, di tecnologie sempre rinnovate e dell’impegno costante per ottenere prodotti sani e di qualità, riducendo al minimo l’impatto ambientale.

Prodotti naturali al 100%

In tutte le fasi delle produzioni biologiche garantite, coltivazioni o allevamenti, vengono usate solamente sostanze di origine naturale o minerale. Fertilizzanti, fitofarmaci, diserbanti, medicinali e conservanti chimici di sintesi sono categoricamente esclusi da ogni produzione biologica naturale.

La dignità degli animali

Gli animali vengono allevati seguendo un ciclo di vita naturale, garantendo loro: ampi spazi dove pascolare all’aperto, un’alimentazione che segue il loro fabbisogno e solo con prodotti naturali, un divieto totale dell’uso di ormoni o stimolanti artificiali della crescita. Anche il momento della macellazione è trattato per ridurre lo stress e per garantire il massimo benessere degli animali.

Tutela dei produttori

L’agricoltura biologica garantisce un ambiente più salubre non solo a chi sceglie di alimentarsi con prodotti naturali, ma tutela anche chi vive e lavora in campagna.

Controlli e garanzie
a norma di legge

L’agricoltura biologica è regolamentata dall’Unione Europea con le norme CE 834/07 ed 889/08 che riguardano la produzione, le etichette, il sistema di controllo e certificazione, l’importazione da paesi extra UE. Tutti i regolamenti sono validi e vengono applicati in ogni paese dell’Unione Europea.